Associazione IL LUMICINO

– Via di Villamagna, 98 – 50126 Firenze – C.F. 94161880482

Associazione IL LUMICINO

Attivita’ in convenzione per soci

Rettangolo arrotondato: Facciamoci una cultura su… Stress Lavoro-Correlato (D.lgs.81/08)
Rettangolo arrotondato: In base alle novità introdotte dal D.Lgs. 106/09 “Disposizioni integrative e correttive del D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro", dal 1 agosto 2010 la valutazione del rischio da stress lavoro correlato in azienda è divenuta obbligatoria. 
Il cosiddetto Testo Unico sulla sicurezza (D.lgs 81/08 e successive modifiche) all'art. 28 stabilisce che il documento di valutazione dei rischi predisposto dal datore di lavoro debba riguardare, oltre ai rischi fisici, chimici e biologici, anche i rischi collegati allo stress lavoro-correlato, secondo i contenuti dell'accordo europeo dell'8 ottobre 2004. I rischi psicosociali generati da condizioni di lavoro difficili oltre a essere, in primo luogo, dannosi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, incidono in modo rilevante anche sull’efficienza dell’organizzazione aziendale. 
Ora non ci sono più rinvii, dal 1 gennaio 2011 le aziende italiane, piccole e grandi, devono valutare il rischio stress all’interno della propria organizzazione lavorativa, per evitare che, in seguito a ispezioni, debbano pagare multe salate e – teoricamente come indica la norma – anche il rischio carcere. Questo perché l’omissione di un rischio all’interno di un’impresa moderna significa aver chiuso gli occhi rispetto al fatto che un lavoratore può ammalarsi di stress, con gravi conseguenze sulla salute e serie ripercussioni sulla sfera effettiva e familiare.
Secondo un’indagine della Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di lavoro e i risultati sono stati segnalati dal nostro Ministero del Lavoro, ben il 25% dei lavoratori europei ammette di soffrire di stress. L’Organizzazione mondiale della Sanità prevede che entro il 2020 la depressione – spesso associata a uno stile di vita stressante – sarà la principale causa di assenza sul lavoro.
Il problema dunque è concreto e rischia di coinvolgere sempre più lavoratori che saranno affetti da nuove forme di invalidità.

Cos'è lo stress da lavoro-correlato:
Nelle linee guida la definizione di stress adottata è quella dall’art. 3 comma 1 dell’Accordo Europeo dell’8 ottobre 2004. Lo stress viene definito come “condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica,psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o aspettative riposte in loro”. 
Lo stress legato all’attività lavorativa si manifesta quando le richieste dell’ambiente di lavoro superano la capacità del lavoratore di affrontarle (o controllarle). Lo stress non è una malattia, ma può causare problemi di salute mentale e fisica (come ad esempio depressione, esaurimento nervoso e cardiopatie) se si manifesta con intensità per periodi prolungati. 
Lavorare sotto una certa pressione può migliorare le prestazioni e dare soddisfazione quando si raggiungono obiettivi impegnativi (Eu-stress o stress buono, la risposta temporanea che fronteggia adeguatamente la situazione ).  Al contrario, quando le richieste e la pressione diventano eccessive, causano stress (Dis-stress la risposta cronica che fronteggia la situazione, ma non ripristina lo stato di equilibrio).

La valutazione del rischio da stress da lavoro-correlato:
I professionisti che collaborano con l’Associazione IL LUMICINO sono in grado VALUTARE se ci sono condizioni di stress cronico nel personale dell’Azienda, tramite un processo di analisi volto alla comprensione delle disfunzionalità che portano inevitabilmente allo stress. Seguendo le linee guida emanate dalla commissione consuntiva del 17/11/2010, verrà effettuata una valutazione preliminare, volta alla comprensione, pianificazione e adozione degli interventi opportuni ed una valutazione approfondita (valutazione della percezione soggettiva dei lavoratori).
L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha stimato che circa 40.000 di lavoratori ogni anno si ammalano di malattie professionali e lo stress da lavoro risulta essere la seconda causa di malattia professionale più diffusa, circa un lavoratore su 4 ne è affetto.

Perché misurare lo stress da lavoro?
è un’opportunità per mettere la persona al centro
Per facilitare il raggiungimento degli obiettivi professionali 
Per promuovere azioni di benessere organizzativo.

OBIETTIVI della valutazione stress lavoro-correlato:
Comprendere i punti deboli dell’organizzazione lavorativa
Rendere i processi lavorativi più efficaci
Misurare il livello di benessere, soddisfazione/insoddisfazione dei lavoratori per comprenderne le potenzialità, diminuire le condizioni di logoramento psico-fisico per creare ricchezza aziendale.
Gli interventi favoriscono direttamente ed indirettamente sia il miglioramento della qualità dei processi, delle attività e delle prestazioni erogate, sia la diminuzione dei costi indiretti.

Il D.Lgs. 81/2008 è un’occasione di promozione della salute, una base per una vera e propria cultura della sicurezza e promozione del benessere, per aumentare la qualità della vita lavorativa e comunque qualità della vita nel suo complesso.	
+ SALUTE = - STRESS
Rettangolo arrotondato: Cosa facciamo
Rettangolo arrotondato: Gestione dell’ansia
Rettangolo arrotondato: Smettere di fumare
Rettangolo arrotondato: Alfabetizzazione Emozioni
Rettangolo arrotondato: Gestione Impulsività
Rettangolo arrotondato: Progetti scuole e aziende
Rettangolo arrotondato: Intervisione
Rettangolo arrotondato: Training Assertività
Rettangolo arrotondato: Gruppi di Aiuto DOC
Rettangolo arrotondato: Stress Lavoro-Correlato
Rettangolo arrotondato: Disturbi Apprendimento
Rettangolo arrotondato: HOME PAGE 
Rettangolo arrotondato: Gruppi di Aiuto D.C.A.
Rettangolo arrotondato: Gruppi di Aiuto Dep.
Rettangolo arrotondato: Sostegno Genitorialità
Rettangolo arrotondato: Consulenza Nutrizionale
Rettangolo arrotondato: Trattamenti SHIATSU
Rettangolo arrotondato: Schema Therapy
Rettangolo arrotondato: Sostegno e Consulenza